.
Annunci online

manovella
metti in moto il tuo pensiero
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 91566 volte

contatto mail
 

Sgarbi di gomito (alzato)
30 luglio 2009
Dopo tanta inattività nel blog non è che la voglia di scrivere cala, anzi spesso la tentazione di rimettersi davanti alla tastiera è grande, e spesso nella mente si crea un imbuto dove tante cose si accumulano e l'imboccatura stretta le fa uscire lentamente.
Gli ingranaggi della manovella a volte si arrugginiscono ma basta un po' d'olio per farli girare di nuovo.
Quante cose sono successe e cosa dire?

Tante cose che mi vegono in mente seguendo le evoluzioni talvolta involutive posso dire che in un periodo di limitazioni agli eccessi tipo la piaga dell'abuso di alcool da parte dei giovani e tutte le tristi conseguenze che ne derivano.
Ulteriori inasprimenti delle pene approvati in questi giorni e speriamo che pure al Senato passino e da citare pure la legge emanata dal sindaco di Milano, Letizia Moratti, che vieta la vendita di alcoolici ai minori di 16 anni.
Credo che tale legge avrebbe dovuto essere applicata da molto tempo prima e, meglio tardi che mai, ora l'esempio verrà seguito da tanti altri comuni italiani.


Ma c'è chi ha avuto da ridire, come Vittorio Sgarbi, il quale come risposta alla legge della Moratti, ha controbattuto invitando i giovanissimi a venire a Salemi (TP), cittadina di cui è sindaco dicendo che "qui non ci sono limiti".

Alla faccia! Risulta che il limite è al di sotto dei 16 anni e penso che al di sotto di questa età i danni causati dall'alcool siano abbastanza rilevanti anche se assunto in modica quantità. 
Ritengo che il Prof. Sgarbi stavolta l'abbia detta davvero grossa, e vabbè che ritiene la sua Salemi la capitale del vino (anche se ho i miei dubbi che lo sia davvero) ma invitare i minori di 16 anni "vittime della restrizione" sia piuttosto eccessivo. Va bene promuovere il prodotto locale ma ritengo ad età più adeguate, ferme restando le dovute moderazioni, ma invitare ad iniziare al prodotto alcolico una generazione di giovanissimi dall'organismo ancora in formazione, siamo ben lontani dal promuovere un prodotto tipico fiore all'occhiello di una determinata zona, a meno che certe ruggini con la signora Moratti non lo abbiano portato all'eccesso su certe dichiarazioni.

Non è che a sto punto, da storico critico d'arte, veda un futuro come questo quadro?




permalink | inviato da manovella il 30/7/2009 alle 19:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        agosto



Visitor Map
Create your own visitor map!